Di autunno e di irresistibili angoli relax

L’autunno è il momento dei primi freddi, delle prime foglie gialle che fanno da tappeto alla città, delle prime tisane sorseggiate davanti a un buon libro…e cosa c’è di meglio che potersi concedere questi attimi di relax e pace in un angolo dedicato proprio a questa sana -e piacevolissima- attività di relax? Seguimi e scoprirai i segreti per arredare al meglio la zona destinata alle nostre attività rilassanti, siano esse leggere, ascoltare la musica o semplicemente schiacciare un sonnellino ristoratore.

DIVANI, POLTRONE E CHAISE LONGUE

foto via Planete Déco

9

foto e tutorial via Retropolitan Hip

Il primo ingrediente per un angolo rilassante è senza dubbio un posto in cui possiamo sentirci comodi. Premessi i canoni e la moda, se volete arredare con stile e originalità, l’unica regola è quella di evitare accuratamente i clichet e le cose già fatte. Mi spiego meglio. Non preoccuparti tanto di scegliere la poltrona più cool del momento, quanto di renderla tua tramite soluzioni uniche e originali. Un esempio? Riempila di cuscini, cambia la stoffa del rivestimento, compra plaid o coperte per personalizzarla a tuo gusto e piacimento. Puoi anche corredarla con pouf su misura e, perchè no, improvvisati DIY (come questo, di Retropolitan Hip, che mi è sembrato davvero adorabile!!!).

TESSUTI, CUSCINI E TAPPETI

foto via Architecture’n’design

Chi ha mai detto che per fare un angolo relax sono necessari divani, chaise longue e poltrone? Per chi non ci avesse mai pensato, a volte per creare la giusta atmosfera è sufficiente un tappeto comodo e confortevole, cuscini di varie forme e dimensioni e, anche qui, coperte e tessuti di ogni genere. Pensaci bene, quanto è bello a volte sedersi in terra, magari su un bel pavimento in legno caldo, sopra ad un tappeto messo lì proprio per l’occasione?! Del resto, se i bambini giocano spesso in terra, un motivo ci sarà…e, se vogliamo andare a spulciare dalle tradizioni orientali, i giapponesi, che notoriamente dormono su un materasso appoggiato direttamente a terra (il futon, ndr), sembrano trarre enormi vantaggi dalla posizione non “insaccata” a cui li porta la collocazione del futon. Insomma, perchè non provare?!

MENSOLE, SCAFFALI E LIBRI

foto via Architecture’n’design

Un angolo relax deve dare a chi ci si trova la sensazione di essere in un altro mondo, avvolto e coccolato dalle sensazioni che l’atomsfera di questa parte di casa riesce a creare. Per questo motivo, essere circondati da ciò che mette pace e serenità può essere un buon inizio per sperimentare queste piacevoli sensazioni. Dunque, via libera a mensole e scaffali per ospitare letture di ogni genere, ma anche soprammobili e oggetti che ci rendono felici. Qualche pianta, poi, completerà l’arredo con un tocco fresco e vitale. A questo proposito, vista e spazio permettendo, perchè non collocare l’angolo relax proprio in prossimità di una finestra sul verde? Studi da ogni parte del mondo hanno infatti riscontrato l’enorme beneficio che possono dare le piante e il verde, ivi compresa la possibilità di vedere gli alberi dalla finestra; in molti casi, questo accelera persino la guarigione nei malati ricoverati.

BUONA MUSICA

foto via Tumblr

foto via Homedit

Così come stare in mezzo alla natura rende più sereni e rilassati, anche la buona musica è in grado di predisporre ad uno stato di relax e di piacevolezza. Per questo, puoi collocare nell’angolo relax delle buone casse e qualche buon disco. Oppure, se sei amante dell’Hi-tec, basterà utilizzare casse bluetooth e un buon dispositivo elettronico. In tutti i casi, l’attenzione ai dettagli anche qui è fondamentale: linee nordiche e retrò, colori vintage come il verde oliva in foto, vinili un po’ “vissuti” che riempiono di storia e di carattere il luogo dove sono collocati. Trovo che il vintage sia perfetto per creare questa atmosfera musicale e raffinata, dunque perchè non stare sull’essenza del faggio o del ciliegio per il legno e sulle finiture e i dettagli in cuoio per la scelta degli oggetti di arredo della zona musica?! Se poi sei amante dell’Hi-tec e del vintage allo stesso tempo…beh, date un’occhiata qui!!

ANGOLO RELAX DIY PER BAMBINI

foto via We Are Teachers

Non ci siamo dimenticati di loro! Anche per i piccoli è importante avere un posticino dove sentirsi protetti e coccolati, pronti per magiche avventure. Quello che vedi in foto è un perfetto esempio di come utilizzare in maniera creativa e originale un vecchio scatolone: ciò che se ne ottiene è un ottimo angolo relax, che funziona benissimo come casetta per i giochi, ma anche come luogo dove finire gli ultimi compiti di lettura assegnati dalla maestra. Last but not least, è anche facilmente trasportabile a casa degli amichetti. Cosa vuoi di più?

foto e tutorial via DaWanda

Per concludere, anche per il tuo angolo relax non dimenticare di lasciare spazio alla fantasia: appendi amache, dondoli basculanti, luci stile nave, mettete in giro qualche candela e…voilà, il gioco è fatto!

Firma-cuore3

]

L’autunno è il momento dei primi freddi, delle prime foglie gialle che fanno da tappeto alla città, delle prime tisane sorseggiate davanti a un buon libro…e cosa c’è di meglio che potersi concedere questi attimi di relax e pace in un angolo dedicato proprio a questa sana -e piacevolissima- attività di relax? Seguimi e scopriraii segreti per arredare al meglio la zona destinata alle nostre attività rilassanti, siano esse leggere, ascoltare la musica osemplicemente schiacciare un sonnellino ristoratore.

DIVANI, POLTRONE E CHAISE LONGUE

foto via Planete Déco

9

foto e tutorial via Retropolitan Hip

Il primo ingrediente per un angolo rilassante è senza dubbio un posto in cui possiamo sentirci comodi. Premessi i canoni e la moda, se volete arredare con stile e originalità, l’unica regola è quella di evitare accuratamente i clichet e le cose già fatte. Mi spiego meglio. Non preoccuparti tanto di scegliere la poltrona più cooldel momento, quanto di renderla tuatramite soluzioni uniche e originali. Un esempio? Riempila di cuscini, cambia la stoffa del rivestimento, compra plaid o coperte per personalizzarla a tuogusto e piacimento. Puoi anche corredarla con pouf su misura e, perchè no, improvvisati DIY (come questo, di Retropolitan Hip, che mi è sembrato davvero adorabile!!!).

TESSUTI, CUSCINI E TAPPETI

foto via Architecture’n’design

Chi ha mai detto che per fare un angolo relax sono necessari divani, chaise longue e poltrone? Per chi non ci avesse mai pensato, a volte per creare la giusta atmosfera è sufficiente un tappeto comodo e confortevole, cuscini di varie forme e dimensioni e, anche qui, coperte e tessuti di ogni genere. Pensaci bene, quanto è bello a volte sedersi in terra, magari su un bel pavimento in legno caldo, sopra ad un tappeto messo lìproprio per l’occasione?! Del resto, se i bambini giocano spesso in terra, un motivo ci sarà…e, se vogliamo andare a spulciare dalle tradizioni orientali, i giapponesi, che notoriamente dormono su un materasso appoggiato direttamente a terra (il futon, ndr), sembrano trarre enormi vantaggi dalla posizione non “insaccata” a cui li porta la collocazione del futon. Insomma, perchè non provare?!

MENSOLE, SCAFFALI E LIBRI

foto via Architecture’n’design

Un angolo relax deve dare a chi ci si trova la sensazione di essere in un altro mondo, avvolto e coccolato dalle sensazioni che l’atomsfera di questa parte di casa riesce a creare. Per questo motivo, essere circondati da ciò che mette pace e serenità può essere un buon inizio per sperimentare queste piacevoli sensazioni. Dunque, via libera a mensole e scaffali per ospitare letture di ogni genere, ma anche soprammobili e oggetti che ci rendono felici.Qualche pianta, poi, completerà l’arredo con un tocco fresco e vitale. A questo proposito, vista e spazio permettendo, perchè non collocare l’angolo relax proprio in prossimità di una finestra sul verde? Studi da ogni parte del mondo hanno infatti riscontrato l’enorme beneficio che possono dare le piante e il verde, ivi compresala possibilità di vedere gli alberi dalla finestra; in molti casi, questo accelera persino la guarigione nei malati ricoverati.

BUONA MUSICA

foto via Tumblr

foto via Homedit

Così come stare in mezzo alla natura rende più sereni e rilassati, anche la buona musica è in grado di predisporre aduno stato di relax e di piacevolezza. Per questo, puoi collocare nell’angolo relax delle buone casse e qualche buon disco. Oppure, se seiamante dell’Hi-tec, basteràutilizzare casse bluetooth e un buon dispositivo elettronico. In tutti i casi, l’attenzione ai dettagli anche qui è fondamentale: linee nordiche e retrò, colori vintage come il verde oliva in foto, vinili un po’ “vissuti” che riempiono di storia e di carattere il luogo dove sono collocati. Trovo che il vintage sia perfetto per creare questa atmosfera musicale e raffinata, dunque perchè non stare sull’essenza del faggio o del ciliegio per illegno e sulle finiture e i dettagli in cuoio per la scelta degli oggetti di arredo della zona musica?! Se poi sei amante dell’Hi-tec e del vintage allo stesso tempo…beh, date un’occhiata qui!!

ANGOLO RELAX DIY PER BAMBINI

foto viaWe Are Teachers

Non ci siamo dimenticati di loro! Anche per i piccoli è importante avere un posticino dove sentirsi protetti e coccolati, pronti per magiche avventure. Quello che vedi in foto è un perfetto esempio di come utilizzare in maniera creativa e originale un vecchio scatolone: ciò che se ne ottiene è un ottimo angolo relax, che funziona benissimo come casetta per i giochi, ma anche come luogo dove finire gli ultimi compiti di lettura assegnati dalla maestra. Last but not least, è anche facilmente trasportabile a casa degli amichetti. Cosa vuoi di più?

foto e tutorial via DaWanda

Per concludere, anche per il tuoangolo relax non dimenticare di lasciare spazio alla fantasia: appendi amache, dondoli basculanti, luci stile nave, mettete in giro qualche candela e…voilà, il gioco è fatto!

Firma-cuore3

[/wr_column]

Leave a Comment

0