DIY: Dipingere un vaso in terracotta

Ciao a tutti, bentornati!

Scusate l’assenza, ma sono in fase di chiusura ultimi lavori… Sto infatti preparandomi per partire per un lungo viaggio che mi porterà a staccare da tutto e da tutti. Sarà un viaggio all’avventura, pieno di fatiche ma anche di soddisfazioni e, soprattutto, percorso in solitudine. Ebbene, quest’anno il cuore mi ha chiamato alla volta del Cammino di Santiago!

Così, per riuscire a concludere le cose iniziate e non lasciare nulla in sospeso, ho dovuto sacrificare il blog per qualche tempo. Però, la buona notizia è che ho un nuovo post e…beh, io mi sono divertita un sacco a realizzare questo DIY, spero tanto che possa divertire anche voi!

IMG_2826 bis

E allora, incominciamo…Ad una festa di paese ho intravisto una bellissima bancarella di fiori e piante. La cosa che mi ha attratta erano non solo i meravigliosi colori, ma la cura nell’esporre queste graziosissime piante, avvolte nei sacchetti del pane, appoggiate su sacchi di juta e poste in vasi appesi. Spulciando tra le miriadi di piante aromatiche ne ho trovata una meravigliosa: la Plectranthus coleoides, detta comunemente pianta dell’incenso. Innamorata del suo profumo, l’ho portata a casa con me e ho deciso di creare un vaso su misura.

Per realizzarlo ho utilizzato un vaso in terracotta, il bianco acrilico, un pennarello indelebile, un filo di spago e la colla a caldo. Pennelli alla mano, ho quindi colorato il vaso sovrapponendo due/tre mani di acrilico, in modo che non si vedessero le pennellate. In seguito ho incollato il filo lungo tutto il bordo più spesso del vaso, andando a spirale fino alla sommità. Infine ho scritto qualche frase con un pennarello indelebile. E qui apro una parentesi. Sono tantissimi gli studi che dimostrano il potere che le intenzioni hanno sulla nostra vita e su ciò che ci circonda. Il potere delle parole, così come dei pensieri, è qualcosa di fondamentale, che fa sì che una semplice frase scritta anche solo su un bicchiere d’acqua possa cambiare la conformazione di quella stessa acqua. Per questo motivo, nella scelta delle frasi da scrivere sul vaso, mi sono immaginata cosa potesse volere una pianta per il suo benessere; il tutto nella speranza che, crescendo, la piantina possa sentirsi sempre bella e amata.

IMG_2828

Tornando al vaso, ci sono mille altri modi di colorarlo, utilizzando un’altra tinta, oppure riempiendo la parte bianca di pois, oppure ancora accostando due colori.

I TRUCCHI DELL’ARCHITETTO

*quest’anno i colori pastello sono un must per tutti gli oggetti di arredo. Io ho scelto un bianco candido, ma unirlo all’azzurro o al rosa chiari è, secondo me, una tecnica vincente

*le piante grasse sono le migliori da mettere in questo vaso, poichè necessitano di poca acqua e, di conseguenza, il colore resterà intatto più a lungo

*anzichè lo spago, si possono usare delle fettucce colorate, per uno stile un po’ più déco e chic

A riscriverci al mio ritorno!

 

Leave a Comment

0