DIY: Pallet bed elegante ed economico

Di questi ultimi tempi abbiamo parlato di come arredare con design e buongusto, con linee pulite e a tratti casual e industrial. Sia che tu sia uno studente fuori sede alle prime armi con l’arredo della tua nova camera, sia che tu abbia appena trovato la tua casa in affitto, un po’ di economia unita a tanto stile non può che sortire ottimi effetti. Oggi scopriamo insiemecome realizzare un letto con i pallet e quali sono i segreti per renderlo davvero di design.

#1: TIPOLOGIA DI PALLET

foto via Galvani Imballaggi

Considerato che ne esistono davvero di tutte le forme e dimensioni (per conoscere tutte, ma proprio tutte le tipologie, dai un’occhiata qui), è opportuno sapere che la cosa migliore è affidarsi ai pallet standard, che sono realizzati secondo le precise regole della European Pallet Association-EPAL, la quale monitora rigidamente la qualità dei materiali impiegati e la loro lavorazione.

foto via Macini Blog

I pallet a marchio Epal, che deve essere ben visibile sui lati del pallet stesso, sono di quattro dimensioni:

*80×120 pallet EPAL EUR

*120×100 pallet EPAL EUR2

*100×120 pallet EPAL EUR3

*80×60 pallet EPAL EUR6

La tipologia di pallet su cui orientarsi per realizzare una struttura letto adatta ad un materasso matrimoniale, delle dimensioni di 190×160 può essere:

*EPAL 80×120, che permette di avere una struttura pressochè a filo con il materasso (infatti accostando i due lati da 120cm si ottiene il lato lungo della struttura, di 240cm, mentre accostando i due lati da 80cm si ottiene il lato corto della struttura, di esattamente 160cm)

*EPAL 120×100, che permette di avere una struttura più grande rispetto al materasso (infatti accostando i due lati da 120cm si ottiene il lato lungo della struttura, di 240cm, mentre accostando i due lati da 100cm si ottiene il lato corto della struttura, si 200cm)

Per il reperimento dei pallet ci si può sia affidare agli scarti dei magazzini, che rivolgere a rivenditori specializzati, volendo ancheonline.

#2: TRATTAMENTO DEL LEGNO

foto via Do It Yourself

Una volta ottenuti i pallet delle dimensioni desiderate, sarà opportuno levigarli per togliere eventuali imperfezioni e difetti che, specialmente se usati, potrebbero riportare. Si passa quindi l’impregnante, che permette di proteggere il legno rendendolo inattaccabile dagli agenti esterni. Per la finitura, si può optare per il colore (a tinte chiare o pastello, ricordate?) oppure per l’effetto naturale. In questo secondo caso, consiglio di trattare il legno con la cera, per un effetto morbido e satinato. E’ opportuno eseguire tutte queste operazioni prima di passare al montaggio degli elementi: in questo modo, infatti, il lavoro risulterà più preciso e ben finito.

#3: MONTAGGIO

Una volta che i pallet sono asciutti, si possono assemblare per ottenere la struttura. Per il collegamento, utilizzando delle piastre per il legno si riuscirà a creare una struttura solida e stabile.

Per quattro pallet, le piastre da utilizzare saranno8 per la parte superiore e 4 per i bordi. Volendo, per un letto lievemente più alto, si possono sovrapporre altri 4 pallet ai precedenti, collegati tra loro nello stesso modo e alla parte inferiore con altre 4 piastre per lato.

#4: VIA ALLA FANTASIA

Ora, dopo aver sovrapposto il tuomaterasso, avrai due bordi laterali più o meno larghi (a seconda della tipologia di pallet utilizzata) da utilizzare come comodini, come supporti per le piante, o come zone doveappoggiare qualche soprammobile chenon aveva ancora trovato il suo posto.

foto via Depto51

foto via Tumblr

Se volete aggiungere un effetto romantico, mettete qualche luce tipo nave dalla testiera del letto, eventualmente appesa a qualche chiodino lungo la testata, per un effetto elegante e molto, molto tenero che si intona perfettamente con lo stile industrial del letto da voi creato!

Firma-cuore3

 

 

 

Leave a Comment

0