Una taverna tirolese (parte 1)

Oggi si lavora un sacco, si crea ancora di più ma soprattutto si passa da un sole splendente a un acquazzone infinito. Anche se la temperatura e la stagione non giocano a favore di ciò di cui sto per parlarvi, vi voglio raccontare di un progetto che riveste di calore e accoglienza una taverna nella prima collina bolognese.

La richiesta è stata quella di sistemare la taverna, senza uno stile ben definito, in un ambiente dal carattere tirolese e dalle linee tipiche dell’Alto Adige. Esigenza principale era quella di suddividere la stanza, di 3,50 x 6,00 mq, in due aree: la zona pranzo, dove poter ospitare amici e parenti in momenti conviviali, e la zona tv, dove rilassarsi dopo una lunga giornata, magari invernale, al tepore di una stufa. La mia mente è subito andata a quelle atmosfere in stile baita, con tanto legno e tessili a cuori, renne e fiocchi di neve. Lo so, è difficile immaginare qualcosa del genere in primavera inoltrata, ma fortunatamente per me gli acquazzoni di cui sopra sembrano venire incontro a me e al mio arduo tentativo di immaginazione.

Il nome che ho dato al progetto è Sweet Home, proprio per richiamare il calore e la sensazione avvolgente che doveva trasmettere la taverna.

IMG_2101

L’idea è stata anzitutto quella di posizionare la zona pranzo vicino alla porta, riservando la zona della portafinestra per l’angolo relax e tv. La zona pranzo è stata pensata con una lunga panca angolare, in perfetto stile tirolese, arricchita da una nicchia sul lato della porta d’ingresso. Sulla destra sono collocate invece la credenza, sopra alla quale due profonde mensole cubiche sfalsate danno l’idea di movimento. Nell’angolo tv vengono riprese le mensole cubiche, posizionate stavolta sotto allo schermo. La stufa, infine, viene inserita nel contesto grazie a mensole su misura che creano un collegamento tra credenza e angolo tv.
IMG_2099

Altra richiesta era quella di rivestire parte della parete con simil legno, per richiamare lo stile vero e proprio della stube tirolese. Qui, il mio spirito architettonico si è sbizzarrito creando una nicchia dietro alla panca, che arricchisse il rivestimento ligneo pensato in questo angolo.

Sala tirolese 1

La palette pensata per questo progetto è formata da colori caldi, che spaziano da tonalità beige a tonalità rosse e marroni. Il rosso, in tutte le sue differenti sfumature, ben si sposa con il beige o con il color legno chiaro (rovere, pino…), che la farà da padrone nella scelta del mobilio.

 

I TRUCCHI DELL’ARCHITETTO

*per un perfetto stile tirolese, usa mobili il legno chiaro da abbinare a tessili nelle tinte del rosso, del beige ed, eventualmente, del grigio

*in Südtirol vengono spesso utilizzati tessili con grafiche che richiamano il freddo; via libera a renne, fiocchi di neve e soprattutto a cascate di cuori, che scaldano qualunque ambiente!

*le nicchie sono un modo alternativo di creare mensole che si inseriscono nella parete; la cucina tirolese, con i suoi utensili da cucina nordica, permette di riempirle con oggetti carini e originali

Curiosi di conoscere la moodboard riservata alla Sweet Home? Non perdetevi il post della prossima settimana!

 

Leave a Comment

0